Stiamo assistendo in questi giorni a un faccia a faccia tra il governo centrale spagnolo e la regione autonoma della Catalogna, nella quale una buona parte della popolazione chiede a gran voce l'indipendenza dalla Spagna.

GOLIA CONTRO GOLIA – La Catalogna è una regione dall'economia solida, trainata dalla capitale Barcellona, proiettata in Europa e nel mondo, meta di milioni di turisti, sede di importanti multinazionali. Con 7,5 milioni di abitanti contribuisce al PIL spagnolo per circa il 19%. Il reddito medio procapite non solo è il più alto fra le regioni spagnole, ma è superiore a quello della media europea. La Catalogna è insomma la regione più sviluppata di Spagna, motore trainante del paese. La crisi economica del 2008 ha sancito l'inizio della rottura con il governo centrale di Madrid: le misure di austerity sono state percepite come un dannoso freno all'economia locale. Tuttavia le tensioni non hanno solo origini economiche.

Spagna e catalogna a confronto - settembre 2017


CONTRASTI DALLE RADICI PROFONDE – Fino al 1714, anno in cui il re di Spagna Filippo V centralizzò il potere nelle sue mani abolendo di fatto i regni spagnoli locali, la Catalogna godeva di ampie autonomie. La sua parabola crescente inizò con la crisi dell'Impero carolingio. Da marca di confine, la Catalogna -nome utilizzato dal XII secolo-, a sua volta suddivisa in contee autonome, consolidò il suo controllo su tutta l'area corrispondente pressapoco al territorio dell'attuale comunità. Pur legato politicamente e sottomesso al Regno di Aragona, condividendo le vicende storiche degli altri regni iberici, poté sempre godere di ampi margini di libertà nella gestione interna, garantiti dalle sue peculiarità linguistiche e culturali.

IL NOVECENTO – Il relativo equilibrio tra autorità centrali e locali diventò instabile dalla fine del XIX secolo, quando prese forma un grande movimento autonomista catalano, che avviò l'esperienza della Repubblica Catalana negli anni Venti, tentativo stroncato dal dittatore Miguel Primo de Rivera. Successivamente la Catalogna pagò la sua lotta contro Franco, vedendosi eliminare tutti i margini di autonomia, riconquistati solo dopo la fine della dittatura nel 1975.

La Penisola iberica alla fine del XV secolo


Fonti: repubblica.it ; wikipedia.org ; adnkronos.com ; rollingstone.it